Dr Giorgio Del Gobbo
Dr Giorgio Del Gobbo | Traumatologia e Riabilitazione

Ca.s.l.i.t., un presidio nella coxartrosi

Giugno 19th, 2019 by admin

Il significato è capsular stretching lavage injection tenotomy ed è una tecnica miniinvasiva per le patologie degenerative della femoro – acetabolare, consigliata nelle forme non troppo avanzate e comunque prima di una protesi. Si posiziona il paziente sedato su un lettino da trazione e si esegue una decoaptazione articolare (capsular stretching) per eliminare la retrazione fibrotica capsulare che sempre accompagna un’ artrosi e contribuisce alla riduzione dello spazio. Si procede poi sotto scopia al lavaggio con soluzione fisiologica ed all’ infiltrazione con acido ialuronico e/o cortisonico. Ultimo passaggio (non sempre necessario) la tenotomia del lungo adduttore, muscolo frequentemente contratto nelle patologie di anca.

Tempo della procedura 20 minuti circa.

Segue un periodo di circa 7 – 10 gg. di scarico dell’ arto e mobilizzazione cauta, poi la ripresa del cammino ed una mobilizzazione sempre più ampia per una trentina di giorni, fino al recupero il più ampio possibile del ROM.

Risultati incoraggianti, ovviamente non definitivi, nel senso che la durata dei benefici sul dolore e funzionalità ha una durata che può variare, ma in genere non minore di 18 – 24 mesi, condizionata ovviamente dal tipo di attività e dal peso corporeo.

Credo che, vista la minima invasività della procedura ed il rapido tempo di recupero, possa essere considerata una valida opzione prima di pensare ad una protesi

Posted in traumatologia e rieducazione | No Comments »

acido ialuronico a buon prezzo…

Maggio 6th, 2019 by admin

Acido ialuronico, chi non lo conosce? Famoso il suo utilizzo in estetica, ma forse altrettanto famoso quello in ortopedia per la cura delle patologie artrosiche, il nostro campo. Quanti sono i preparati da infiltrazione intraarticolare a base di acido ialuronico? Tanti, veramente tanti. Di tanti tipi e prezzi, messi sul mercato globale come qualsiasi prodotto di consumo. Infatti  si possono ordinare sul web, numeri verdi, rappresentanti, venditori, farmacie, confrontando i prezzi e valutando le migliori condizioni…  Un’ offerta pazzesca e senza alcun controllo per un prodotto che a questo punto nella percezione comune diventa come una crema idratante o  un detersivo. Eppure parliamo di prodotti che possono avere caratteristiche diverse (non solo il peso molecolare) da valutare  e devono essere infiltrati  per via intraarticolare da medici specializzati, con tutte le precauzioni che questo tipo di somministrazione richiede. Una cosa che dovrebbe essere seria! Forse qualche differenza con un detersivo ci sta. Forse vendere acido ialuronico (ma anche altri prodotti medici) rispettando le sole regole del commercio e banalizzarne così il significato è un errore, ma così vanno le cose. Di sicuro il parametro prezzo da solo non deve essere una discriminante in questo tipo di acquisti…

Posted in news | No Comments »

anamnesi

Febbraio 20th, 2019 by admin

Significa “ricordo”. Parola chiave in medicina. Ogni caso clinico in qualunque branca specialistica ha una sua anamnesi. Conoscere la storia medica di un paziente può confermare un sospetto diagnostico o scartarlo ed orientare verso soluzioni inizialmente scartate. Tutto, anche quello che apparentemente non è significativo, può essere importante. E poi è il primo contatto col paziente, l’ inizio di un dialogo, la costruzione di un rapporto di fiducia. Già dalle prime risposte possiamo capire le sue note caratteriali,  farci un’ idea di chi abbiamo di fronte e che atteggiamento avere per diventare suo confidente. Sì, confidente, perchè non tutti amano raccontare i malanni della loro vita. Allora anamnesi  dalla doppia valenza, clinica e psicologica, momento fondamentale di ogni visita per arrivare  a formulare un’ ipotesi diagnostica.

Posted in il mio parere su... | No Comments »

traumi da sci

Gennaio 10th, 2019 by admin

 

Sono stato a sciare e mi ha impressionato il numero di incidenti cui ho avuto modo di assistere o di avere notizia. Non c’ è stato giorno in cui la motoslitta di soccorso abbia avuto un pò di riposo. La vedevi sempre su e giù per le piste. Tutti gravi? Beh, bisogna mettersi d’ accordo sul concetto di gravità. Tralasciamo i casi mortali o neurologici (ce ne sono stati di recente), fortunatamente rari, ma una frattura di gamba o una lussazione di spalla sono gravi? Io credo di sì, dal momento che comunque porteranno ad un periodo più o meno lungo di inabilità alle attività quotidiane ed al lavoro. Quello che fa maggiormente rabbia è che la maggior parte degli incidenti avviene per scontri tra sciatori, ovvero per mancata prudenza in piste superaffollate e, incredibile, i meno prudenti sono spesso i meno bravi. Cosa fare? Nulla, non ci sono regole, anche se si era parlato di ipotetico codice di compartamento. Solo una regola per chi si trovi a sciare un giorno con tante persone in pista: attenzione, attenzione, attenzione….

Posted in news | No Comments »

« Previous Entries