Dr Giorgio Del Gobbo
Dr Giorgio Del Gobbo | Traumatologia e Riabilitazione

frattura cervicale

Novembre 8th, 2016 by admin

cervicale-sag-gfe-t20001.jpg

Una signora, dopo un incidente stradale con ribaltamento dell’ auto, viene portata in Pronto Soccorso e sottoposta agli usuali esami radiografici alla colonna cervicale, negativi per fratture. Collarino, antidolorifici e… a casa. Passano i giorni e la signora viene trattata dal proprio medico di base con mesoterapia ed agopuntura. Niente, dolori continui alla nuca e rigidità del collo. Ma il medico dice che è normale, continua con le sue terapie ed anzi suggerisce di togliere il collarino. Peggio! A questo punto la paziente mi consulta ed io penso che non sia normale, dopo 20 giorni dal trauma, una sintomatologia tanto conclamata. Pensate, ha dovuto venire in auto a velocità ridotta perché ogni irregolarità stradale le dava dolore! Ed era impossibile visitarla, il collo non si poteva nemmeno sfiorare! Facciamo una risonanza magnetica che svela la frattura del dente dell’ epistrofeo. La rimando subito in Pronto Soccorso dove viene immediatamente immobilizzata e tenuta in osservazione. Allora, pensate se qualche terapista, con l’ avallo degli esami radiografici negativi e del parere di quel medico curante l’ avesse trattata. Rischiava di provocare un grave danno neurologico e forse la morte. Morale: non serve essere bravissimi e preparatissimi per capire che, quando una sintomatologia è spropositata in rapporto all’ evento traumatico probabilmente qualcosa non va. Il buon senso deve sempre precedere qualsiasi valutazione clinica!

Posted in traumatologia e rieducazione

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.