Dr Giorgio Del Gobbo
Dr Giorgio Del Gobbo | Traumatologia e Riabilitazione

lussazione clb e rottura sottoscapolare

Marzo 19th, 2012 by admin

280_0_1705599_20781.jpg 

Un forte dolore alla spalla durante un movimento forzato di supinazione dell’ avambraccio (stava avvitando un tappo sul muro). Il paziente pensa ad un banale strappo muscolare, ma dato il persistere nei giorni successivi della sintomatologia dolorosa e della insufficienza funzionale, comincia ad avere qualche dubbio. Decide allora di consultare un ortopedico che lo visita e prescrive una risonanza magnetica che evidenzia chiaramente la lussazione del capo lungo del bicipite e la rottura del tendine del sottoscapolare. Come è possibile? Beh, innanzitutto ricordiamo che il bicipite brachiale è il più forte supinatore di avambraccio e questo spiega la lussazione per un movimento violento, ma il sottoscapolare? L’ anatomia, come sempre accade, ci aiuta: guardate i rapporti tra i tendini dei due muscoli e capirete come il tendine lussato possa aver provocato con un effetto ghigliottina la rottura dell’ altro. Veramente un bel caso! (naturalmente non per il paziente che dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico).

Posted in traumatologia e rieducazione

One Response

  1. Roberto

    Ho 56 anni, svolgo attività lavorativa impiegatizia, non ho fattori di rischio particolari. Alcuni giorni fa, con uno sforzo banale quale lo spostamneto di un vaso, mi sono procurato il distacco completo del capo lungo del bicipite brachiale dx. Non ho dolore alla spalla, non è presente ematoma ed ho provveduto ad immobilizzare l’arto.
    Si deve provvedere ad intervento chirurgico ?
    Nel caso di terapia conservativa quali le possibili complicazioni a lungo termine ?
    Quali le limitazioni articolari e di forza ?
    Quali sports da evitare ?
    Grazie per l’attenzione
    Roberto

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.