Dr Giorgio Del Gobbo
Dr Giorgio Del Gobbo | Traumatologia e Riabilitazione

rottura del tibiale anteriore

Giugno 29th, 2011 by admin

 caviglia-right-sag-fse9-t20001.jpg 

Credo sia un bel caso e comunque molto raro, dato che è il primo che mi capita dopo tanti anni. Il paziente riferisce un forte trauma in estensione della caviglia, in pratica resta bloccato con la punta del piede e cade in avanti. Immediato dolore ed impotenza funzionale che però si attenuano col passare dei giorni, ma restano poi stazionari. A distanza di circa un mese, colto dal dubbio che forse è successo qualcosa, decide di fare un’ ecografia che evidenzia un problema al tendine del tibiale anteriore; clinicamente è netta la diminuzione di forza alla dorsi flessione, oltre al dolore palpatorio ed al gonfiore: L’ esame della deambulazione fa apprezzare un’ andatura quasi steppante. Eseguiamo una RM e le immagini confermano la rottura alla giunzione mio tendinea del tibiale anteriore. Cosa fare? Ovvio che, a distanza di 40 gg. dal trauma non ha senso immobilizzare e così abbiamo consigliato terapia fisica e manuale a scopo drenante edi conservazione dell’ arco di movimento e la rieducazione del passo insieme ad un preciso programma di rinforzo delle supplenze muscolari fornite dagli estensori . Parlando con gli ortopedici abbiamo concluso che molto probabilmente il tessuto cicatriziale che si sta formando garantirà una certa funzionalità del tibiale anteriore e sarà comunque sufficiente, con l’ aiuto degli estensori, per lo svolgimento delle comuni attività quotidiane ed anche di attività sportive a basso impatto. D’ altra parte, che casistica c’è sulla chirurgia della rottura del tibiale anteriore?

Posted in traumatologia e rieducazione

One Response

  1. proietti laura

    a seguito un infezione il tendine tibiale si è macerato e quindi rotto completamente malgrado tanti antibiotici e cure mi hanno operato il 2/10/2012 e pulito dei due monconi ormai marci e staccati ora purtroppo la funzionalità è poca nel piede accompagnata da dolori non indifferenti.Ora non so più che fare e mi chiedo la parte rimasta nel piede che farà? Marcirà lì? Se mi può aiutare .Grazie di cuore Laura

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.